RISERVA MARINA DI CAPO CACCIA- ISOLA PIANA


Lo sperone roccioso di Capo Caccia, alto 168m, che chiude, volgendo verso sud, profonda insenatura di Porto Conte, rappresenta la parte terminale dell'omonima penisola la che si sviluppa poi sul versante occidentale, estremamente panoramico, con una serie di falesie di calcare mesozoico, formatesi nel Periodo Cretaceo (180 milioni di anni fa), impervie e precipiti, dominate dalla mole del Monte Timidone (361m).

La Riserva Marina comprende tutta la fascia costiera esterna al promontorio, fino alla batimetrica di 50m, e l'Isola Piana, dal caratteristico profilo tabulare.Per quanto riguarda l'aspetto floro-faunistico dell'area della riserva, possibile analizzare alcune delle principali emergenze presenti:

- le concrezioni mediolitorali a Lithophyllum lichenoides;

- le praterie a Posidonia oceanica;

- le falesie del settore occidentale;

- le grotte sommerse.