C.A.I.

Logo CAI

SEZIONE DI IMPERIA
"Alpi Marittime"

Piazza Ulisse Calvi, 8 C.P. 519 - 18100 Imperia - http:\\web.tiscali.it\cai.imperia
 

SENTIERI DELLA VAL TANARO


Carnino Superiore (m 1397) - Passo delle Mastrelle (m 2023)
Colle Pal¨ (m 2520) - M. Marguareis (m 2651) - Rifugio Don Barbera (m 2070) - Carnino

Tragitto molto impegnativo con forti dislivelli su sentiero con alcuni tratti faticosi. Non Ŕ un'escursione da affrontare come prima uscita, ma richiede un pochino di allenamento in quanto lunga e faticosa. Il sentiero Ŕ esposto al sole, consigliamo in caso di nebbia di fare molta attenzione poichŔ Ŕ una zona in cui Ŕ facile perdere l'orientamento.
Il massiccio del Marguareis con i suoi corsi d'acqua sotterranei, le rocce profondamente scolpite dall'erosione dell'acqua, Ŕ senz'altro uno dei paesaggi carsici pi¨ belli d'Italia. I suoi abissi in parte inesplorati sono fonte di richiamo di geologi e speleologi di tutto il mondo.
 
Come arrivarci:
Da Imperia Km. 47 - circa un'ora di tragitto
Partendo da Imperia seguire la statale 28 in direzione del Colle di Nava (m 934) fino ad arrivare in localitÓ Ponti di Nava al Km 34. Superato il ponte che passa sul fiume Tanaro e che divide la Liguria dal Piemonte svoltare a sinistra in direzione Viozene e poi per Upega. Dopo circa 4/5 Km di tragitto in una curva sulla destra troviamo la deviazione per la frazione di Carnino dove Ŕ presente un parcheggio presso il quale possiamo lasciare l'autovettura.
Quota partenza:
m 1397 (Carnino Superiore)
Quota massima:
m 2651 (Monte Margurareis)
Dislivello:
+ m 1254
Tempi di percorrenza:
dalle 6 alle 7 ore totali di cui dalle 4 alle 5 ore in salita.
DifficoltÓ:
EE
Periodi consigliati:
Giugno e Settembre - Luglio e Agosto potrebbero risultare caldi e afosi.
Punti idrici:
Fonte nei pressi del Bivacco Saracco Volante (m 2220), deviazione di percorso per raggiungerla - sorgente nella Gola della Chiusetta a lato del sentiero.

Lasciata l'auto nel parcheggio che si trova all'ingresso del paese prendere il sentiero a sinistra che attraversa il paese. Il sentiero Ŕ contrassegnato da un segnavia bianco e rosso posto alla nostra sinistra sul lato del muro della prima casa. Un altro sentiero dal parcheggio sale alla chiesa e si ricongiunge con il principale, ma sconsigliamo di prenderlo poichŔ attraversa un paio di orti di proprietÓ degli abitanti del paese. Usciti dal paese troviamo una cascatella sulla destra, Il massiccio del Marguareis da questo punto in poi si comincia a salire, il percorso Ŕ abbastanza agevole e si addentra in un boschetto di nocciole. Man mano che si procede la vegetazione si dirada ed il sentiero comincia a diventare pi¨ pietroso. In giugno in questo tratto Ŕ possibile vedere esemplari di gigli.
Dopo circa un'ora di cammino raggiungiamo il bivio (a circa m 1661 di altezza) per il Passo delle Mastrelle (m 2023), alcuni segni rossi su dei massi ne segnano l'inizio. Lasciamo il sentiero principale che prosegue in direzione della Gola della Chiusetta (m 1800) e pigliamo a destra. Il tratto fino al passo Ŕ abbastanza scosceso e faticoso, si consiglia di non strafare altri tratti pi¨ avanti diventano pi¨ ripidi e si potrebbero pagare le fatiche. Dopo circa mezz'ora di salita raggiungiamo il Passo dove sulla sinistra possiamo scorgere un masso erratico. Da qui la vista spazia se guardiamo nella direzione da cui siamo venuti (il vallone di Carnino che porta alla Gola della Chiusetta) possiamo scorgere di fronte a noi la Rocca del Fera (m 2221) e il Passo di Flamalgal (m 2179). Se invece guardiamo a nord alla nostra destra abbiamo la Cima degli Arpetti (m 2418) e il Monte Pian Ballaur (m 2603), alla sinistra la Cima di Piaggia Bella (m 2189) prima la Cima Pal¨ (m 2253), poi e di fronte le bellissime conche glacio-carsiche di Solai e di Piaggiabella caratterizzate da depositi morenico-detritici. Il sentiero si dirige verso sinistra e costeggia la Cima di Piaggia Bella (m 2189) fino ad arrivare al Passo di Piaggia Bella (m 2146). Dal Passo si diramano tre sentieri uno taglia a sinistra in direzione del rifugio Don Barbera (m 2070), uno di fronte a noi sale alla Cima Pal¨ (m 2541) e l'altro costeggia il versante ad est della Cima Pal¨ passando per la Carsena di Piaggia Bella. Pigliamo quello che costeggia la cima Pal¨ proseguendo in direzione del Col del Pas (m 2342), con una deviazione di percorso di circa mezz'ora possiamo raggiungere il bivacco Saracco Volante (m 2209)alla nostra destra per eventuali rifornimenti vista la presenza di una sorgente. Arrivati a quota 2212 ai piedi del Col Del Pas (m 2350) e della Punta Emma (m 2529) facciamo una deviazione sulla sinistra e risaliamo il canalino che risale alla Colla Pal¨ (m. 2520). Questo tratto Ŕ abbastanza impervio e in alcuni punti Ŕ da fare a carponi. Dal posto macchina sono circa 3 ore di cammino, il sentiero costeggia la Cima Bozano (m 2568) e la Cima Pareto (m 2532) fino a raggiungere il Colle dei Torinesi (m 2450). Dopo aver superato il colle antistante un'ultima fatica ci conduce in vetta. Non resta che godersi lo spettacolo. Per il ritorno invece si segue la via normale che conduce alla Colla dei Signori (m 2128). Il sentiero costeggia il versante sud del massiccio e dopo un primo tratto in una zona prativa comincia a ridiscendere abbastanza ripidamente (in alcuni tratti bisogna aiutarsi con le mani) fino al Passo delle Galline (m 2400). Arrivati al passo pigliamo il sentiero sulla destra che ridiscende al rifugio Don Barbera (m 2070). Si ridiscende per la Valle Dei Maestri fino ai ruderi del Rifugio Selle di Carnino (m 1913), dove Ŕ presente una malga di pastori. La zona oltre che per la sua bellezza Ŕ caratterizzata anche dalla presenza di numerose marmotte. Per il Canalino di San Domenico si scende alla fonte del Cilinass e poi per la Gola della Chiusetta (m 1800) raggiungiamo il Vallone di Carnino fino ad arrivare al posto auto.

 

 

POSTI TAPPA:

Rifugio Don Umberto Barbera (m 2070)

Comune: Briga Alta - Valle Tanaro
LocalitÓ: Colle dei Signori - Gruppo del Marguareis
ProprietÓ e gestione: CAI sezione di Albenga - v. Rione Risorgimento, 22 - 17031 Albenga (SV)
Periodo di apertura o gestione: Incustodito - deposito chiavi presso il "Fornaio", Case di Nava tel. 0183-325049
Servizi offerti: 18 posti letto (obbligo di sacco a pelo o sacco lenzuolo)- coperte e cuscini a disposizione - dotazione di acqua potabile interna in estate, esterna in inverno - servizi igienici interni - illuminazione con pannelli fotovoltaici - riscaldamento con stufa a kerosene - locale cucina autonomo con fornello a gas - locale invernale o di emergenza.

Upega (m 1297):
  • Hotel Ristorante "Edelweiss" - Tel. 0174-390159
Viozene (m 1245):
  • Hotel Ristorante "Miramonti" - Tel. 0174-390126
  • Hotel Ristorante "Mongioie" - Tel. 0174-390126
  • Hotel Ristorante "La Tramontana" - Tel. 0174-390110
Nava (m 898):
  • Albergo "Sorriso" - Tel. 0183-38917
  • Albergo "Lorenzina" - Tel. 0183-325044
  • Albergo "Roma" - Tel. 0183-325038
  • Albergo "L'Alpino" - Tel. 0183-325053
  • Albergo "Tronco di pino" - Tel. 0183-325109
  • Albergo "Albina" - Tel. 0183-325110
  • Albergo "Maino" - Tel. 0183-325039


Informazioni: APT Imperia - Viale Matteotti 54/A Tel. 0183-294947 Fax 0183-294950
 


Home page